Diagnosi e trattamento dei problemi del sonno.

Il russamento, ovvero l’emissione di un rumore inspiratorio/espiratorio legato alla vibrazione delle strutture lasse delle prime vie aeree durante il sonno, non è da considerare sempre un semplice fastidio. Esso può essere infatti sintomo di un disturbo importante del passaggio dell’aria e va attentamente studiato, soprattutto se si associa ad apnee notturne, risvegli frequenti con sonno non riposante e conseguenti strascichi nella vita diurna (sonnolenza, cefalea, calo dell’attenzione, irritabilità). Quando il disturbo è grave può addirittura essere pericoloso poichè si associa a problematiche cardiologiche, polmonari e cerebrovascolari e viene considerato una vera e propria sindrome clinica chiamata “sindrome delle apnee ostruttive del sonno (OSAS)“.

E’ importante quindi fare una diagnosi precisa delle cause che portano ad un anomalo passaggio d’aria per poter individuare il giusto trattamento. In questi casi ci si avvale di un team polispecialistico che comprende spesso un pneumologo, un cardiologo ed, a volte, un neurologo in modo da studiare il paziente da diversi punti di vista e quantificare la gravità della patologia, e della polisonnografia, che consiste in una registrazione di vari parametri vitali durante il sonno, relazionati con la presenza di russamento ed apnee notturne. Questo esame è utile per valutare la gravità del quadro clinico ed indicare la condotta terapeutica basale di scelta tra chirurgia e/o riabilitazione mediante CPAP, devices o altro.

Spesso un trattamento medico e dietetico adeguato risolve la situazione, ma in alcuni casi è necessario intervenire chirurgicamente: gli interventi possono essere di diverso tipo (sul naso, sulla bocca e sulla gola) e sono mirati a ripristinare un corretto flusso d’aria.

La nostra Qualità è vantaggiosa anche nel prezzo

Contattaci


  • Seleziona una sede
  • "Dichiaro di aver letto la Privacy Policy nonchè di avere già compiuto sedici anni e, se minore di sedici, di essere stato autorizzato dal titolare della responsabilità genitoriale, pertanto presto il mio consenso al ricevimento di informazioni."